Attesa

Apro i miei occhi nella stanza dei sogni
Parlo con loro e li prendo per mano
Nella memoria cresceranno pian piano
Questa è la stanza della mia vita
Ho atteso che la luna crescesse i fiori
Ho cresciuto gli anni con e  senza inganni
Ho profumato di te i pensieri migliori
Ora creo amori a migliaia di anni
Nella mia mente dietro le quinte
Ho voglia di correre all’impazzata
Verso la storia a rifare le tinte
A eliminare la bocca minata
Ho respirato nell’aria  l’onestà
Ho conosciuto labbra che sputavano viltà
Ho visto il ghigno della vanità
Corrompere gli ochhi della mia città
Ho visto i bagliori d’invidia accecanti
Annientare alte mura e vele viaggianti
Ho trovato l’arte nella pazzia
Senza cui la vita se ne va via
Ho conosciuto la forza dell’odio
Primo fra tutti proprio sul podio
Annebbia la vista e confonde la mente
Vince su tutto e tu rimani perdente
Mi piace il colore della speranza
Conosco il sapore della coscienza
Sento le grida così in lontananza
Della mia vita che è tutta apparenza
Ho conquistato la fantasia
Arte nell’aria che con la pazzia
Punterà in alto e credo già mia
Vola fluttuando con gioia e allegria
Ho visto la faccia dell’amicizia
Guardare all’interno della  giustizia
Alle sue rughe e negl’occhi a metista
Vorrei parlarle come conquista
Vivo al profumo del tuo sorriso
Per me sa di buono e cambierà il mio viso
Ho visto il mare dei tuoi pensieri
Sa di fiori e annegherà il mio ieri
Ti ho conosciuta aggrappata al mio cuore
Come il vento soffiavi allungando le ore
Vorrei respirare la tua fragranza
Regalo ai pensieri della mia stanza
Apro gli occhi nella stanza reale
Vedo giocare una vita incompiuta
Il mio futuro sarà più leale
Questa è una stanza di vita vissuta